SALONE NAUTICO VENEZIA 2021

In un’atmosfera unica e da sogno, l’Arte Navale torna a casa: questo lo slogan della seconda edizione del Salone Nautico Venezia che si conferma essere porta d’Oriente della nautica da diporto.

L’Arsenale, cuore pulsante della marineria della Serenissima, gode di un bacino acqueo di 50.000 mq, oltre 1.000 metri lineari di pontili per circa 30.000 mq di spazi espositivi esterni, e padiglioni coperti per circa 5.000 mq complessivi.

In questo spazio esclusivo, 160 espositori hanno avuto modo di presentare oltre 200 imbarcazioni nel primo evento “in presenza” del difficile periodo pandemico. L’aveva promesso il Sindaco, Luigi Brugnaro: “voglio che il Salone Nautico sia, assieme alla Biennale di Architettura, il segnale di ripartenza d Venezia e dell’Italia intera”. E così è stato: oltre 30.000 visitatori hanno risposto all’appello.

Chi ha partecipato per la prima volta si è dimostrato quasi incredulo di come la sua partecipazione abbia assunto valore in un clima così caldo e, nel vero senso della parola, ‘marinaro’.

Il Salone Nautico ha aperto la porta non solo al mercato, ma anche alla cultura e alla sostenibilità, che è stato il filo conduttore degli oltre trenta convegni che hanno esplorato ogni aspetto del navigare e costruire imbarcazioni: design, motori, ambiente.

Venezia, sul mare e per il mare, si è idealmente candidata a ricoprire il ruolo di capitale mondiale della sostenibilità. La tutela del mare, degli oceani e dell’acqua in genere come risorsa primaria del pianeta Terra, le nuove tecnologie per l’ibridazione delle imbarcazioni, il recupero delle plastiche marine: sono alcuni dei temi su cui il Salone ha posto l’accento al fine di creare una nuova cultura marittima.

Ma il Salone è stato anche il palcoscenico per lo spettacolo dello sport: grande protagonista è stata la vela, che ha visto la presenza di velisti di fama internazionale al campionato italiano Micro Class e al Match Race-Trofeo Salone Nautico 2021. Non sono mancate le emozioni: due dei componenti del team Luna Rossa Prada Pirelli, Max Sirena e Gilberto Nobili, hanno rivissuto e raccontato l’esperienza della Coppa America.

La Motonautica è stata protagonista con l’arrivo della storica Pavia-Venezia, una prova cui hanno partecipato grandi campioni. A Venezia anche la regata Full Electric denominata “E-Regatta”, organizzata dai partner coordinati da Assonautica di Venezia con prove di Slalom e Ballerina, un nuovissimo format tecnico/artistico che ha visto le barche sfidarsi in una prova di manovrabilità a ritmo di musica, ma anche di durata e autonomia “endurance”.

Nelle Tese dell’Arsenale hanno trovato spazio gli storici cantieri veneziani che hanno esposto la gondola come simbolo del trasporto acqueo nei canali di Venezia, ma anche altre imbarcazioni in legno che sono parte integrante della laguna. Sempre nelle Tese hanno trovato spazio l’artigianato, attrezzature e accessori marini di alta gamma.

Sinergia S.r.l., in collaborazione con NonSoloMare TV, media partner ufficiale del Salone, ha testimoniato tutto questo, raccogliendo le impressioni dei protagonisti, permettendo agli espositori di raccontarsi in servizi televisivi – che andranno in onda su 7Gold (ogni lunedì alle ore 19:30) e su Sky (canale 229) – e dando visibilità anche a chi, purtroppo, non c’era grazie ad una free press distribuita capillarmente (15.000 copie in 9 giorni) negli spazi del Salone.

Luigi Brugnaro ha dichiarato: “L’Arte navale è veramente tornata a casa e i numeri di questa seconda edizione del Salone Nautico ci hanno dimostrato quando fosse giusta e lungimirante l’idea che abbiamo avuto fin dal 2018 nel ridare a Venezia l’occasione di dare sfoggio alle eccellenze nautiche. La Città è tornata ad essere regina dei mari nel senso culturale più aperto possibile. Abbiamo mostrato le nostre capacità nel design e nell’architettura della costruzione e nelle attività tradizionali. In questi giorni Venezia ha veramente risposato il mare e l’ha fatto portando in dote le sue eccellenze. Appuntamento quindi all’edizione del prossimo anno. Da sabato 28 maggio a domenica 5 giugno 2022, l’Arsenale tornerà ad ospitare un Salone che si annuncia già estremamente ricco e innovativo. Grazie a tutti coloro che si sono messi a disposizione per l’ottima organizzazione di questa edizione. Grazie a tutti gli espositori che hanno scelto, nonostante il difficile momento di pandemia, di esserci con le loro imbarcazioni e grazie ai tantissimi che sono venuti a visitare la mostra. Tutti assieme abbiamo dimostrato quanto sia bello navigare e quanto sia affascinante innamorarsi del mare. Un grazie particolare alla Marina Militare per l’apertura dei propri spazi e alla USL veneziana per il percorso di accompagnamento per i protocolli sanitari. Un grazie a tutte le istituzioni civili, militari, le Forze dell’ordine, le associazioni di volontariato che anno collaborato. Grazie a chi ha garantito la sicurezza, le pulizie, i trasporti: un successo di squadra! Arrivederci quindi al 2022 con la terza edizione“.

Noi ci saremo. E voi?